Baccalà alla ligure

Il baccalà è il merluzzo bianco, messo sotto sale e poi successivamente prima di essere cucinato lasciato a bagno per almeno 4 giorni.
Le proprietà nutritive sono eccezzionali. Il contenuto proteico è maggiore rispetto a quello della carne e si tratta di proteine ad alto valore biologico. L'elevata quantità di lisina, lo rende un pesce molto importante nella crescita e anche per le donne in gravidanza. 
Dato il basso contenuto di grassi è anche indicato nelle diete e per chi soffre di ipercolesterolemia e diabete.
In liguria lo cuciniamo al verde, ricetta molto leggera e gustosa!




Ingredienti (dosi per 4 persone):

700 gr. di baccalà
4 patate gialle ( non farinose)
2 maciate di olive verdi
4 filetti di acciuga
1 spicchio d'aglio
1 mazzetto di prezzemolo
1 cipolla
2 foglie di alloro
vino bianco per sfumare
olio extravergine d'oliva
sale quanto basta

Procedimento:

Pelare le patate e tagliarle a pezzi grossolani. Pulire e tagliare a pezzi anche il baccalà che almeno 4 giorni prima lo abbiamo lasciato a bagno per fargli perdere il salato.
Se comperate invece quello già pronto potete cucinarlo subito.
In una pentola capiente versare un filo d'olio extravergine d'oliva, la cipolla affettata e lo spicchio d'aglio schiacciato. Far rosolare per 2 minuti, aggiungere quindi le patate, il prezzemolo tritato, regolare di sale e continuare la cottura per 10 minuti, bagnado con poca acqua.
A questo punto unire il baccalà, i filetti di acciuga, le olive e l'alloro.
Mescolare bene e sfumare con il vino bianco.
Lasciar rosolare a fuoco basso per ancora 10/15 minuti circa, bagnando ognitanto con poca acqua per non far asciugare il pesce.
A cottura ultimata deve restare una bella bagnetta.
Accompagnare con un buon vino bianco.

Commenti

Post popolari in questo blog

La Paella di pesce

Lasagne al forno di mare

Indivia belga trifolata